alarm-clock

Come svegliarsi bene la mattina!

Buon lunedì a tutti! Leggendo qua e là delle cose sul sonno e sull’importanza del riposo ho trovato questo simpatico articolo che ho voluto condividere con voi… io da domani ci provo, che dite? Buona lettura!

Statisticamente la notte tra domenica e lunedì è quella più soggetta ai fenomeni di insonnia: questo effetto è anche noto come “Sunday Night Insomnia” ed è la causa principale di tutte quelle facce distrutte, tipiche del lunedì mattina.

Puoi decidere di cambiare vita una volta e per tutte, fissare traguardi ambiziosi e pianificare nel minimo dettaglio i tuoi obiettivi, ma tutti questi sforzi se ne vanno a “signorine di facili costumi” nell’istante esatto in cui ti svegli con il piede sbagliato.

Svegliarsi la mattina è forse il momento più importante della giornata, senza dubbio uno dei momenti che possono influenzare maggiormente il tuo stato d’animo, il tuo livello di energia, la tua determinazione e, in ultima analisi, i risultati che porterai a casa alla fine delle fiera.

Già in passato ti ho parlato di come dormire bene e migliorare il tuo sonno. Senza dubbio, una bella dormita sarà sempre la migliore strategia per svegliarti bene la mattina, ma anche ciò che fai (o non fai) nei minuti subito prima e subito dopo la tua sveglia può avere un enorme impatto sul resto della tua giornata.

Oggi voglio parlarti dei 5 migliori metodi per svegliarti la mattina con il pieno di energie:

1. Usa una sveglia intelligente

Immagina la scena: hai appena terminato un sogno meraviglioso, sei nel dormiveglia e con eccezionale tempismo la sveglia suona appena qualche minuto dopo. Tu ti alzi pieno di energia e pronto ad affrontare la tua giornata.

Adesso immagina la scena opposta: sei in una fase di sonno profondo, all’improvviso la tua sveglia squarcia il silenzio del mattino e tu sei svegliato di soprassalto, con le palpitazioni ed un senso di malessere generalizzato. La giornata non poteva iniziare peggio.

Esiste un modo per evitare che queste due sveglie mattutine siano del tutto casuali?!

Si, per l’esattezza puoi adottare 2 strategie alternative:

  1. Fissare la sveglia sempre alla stessa ora (anche nei weekend). In questo modo il tuo orologio biologico si adatterà automaticamente, evitandoti risvegli traumatici. Lo svantaggio di questa strategia è doverla applicare anche i sabati e le domeniche!
  2. Utilizzare una sveglia intelligente. Negli ultimi 2 mesi ho iniziato ad utilizzare l’applicazione per iPhone Sleep Cylce. L’avvii prima di andare a nanna e la posizioni sul materasso (con la modalità aereo attiva!). Grazie all’accelerometro dell’iPhone, l’applicazione registra i tuoi movimenti e ti sveglia all’interno di una finestra temporale di 30 minuti, cercando di beccare il momento in cui il tuo sonno è più leggero. L’idea alla base dell’applicazione è brillante, non mi è chiarissimo come l’applicazione distingua tra sonno profondo e sonno leggero, ma devo ammettere che fa il suo “sporco” lavoro. Ho visto che esistono diverse alternative nell’App Store. Fammi sapere la tua esperienza nei commenti.

2. Crea una piacevole routine mattutina

C’è una frase che mi piace ripetere spesso:

“La mattina, prima di iniziare a correre per gli altri, preferisco correre per me stesso.”

Uno dei modi migliori per svegliarsi bene la mattina è sicuramente quello di trovare una buona ragione per farlo. Da ormai qualche anno ho iniziato ad andare a correre 10-15 minuti dopo essermi svegliato.

Fare attività fisica subito dopo essermi alzato ha per me molteplici benefici: ho la soddisfazione di aver fatto qualcosa di buono già alle 06:30 del mattino, mi sento in forma e sotto la doccia, al termine della corsa, ho le migliori idee (probabilmente sono gli effetti dell’iperossigenzione).

Naturalmente non devi imitarmi per forza, ma qualsiasi sia la tua scelta, cerca di trovare una routine mattutina estremamente piacevole: alcuni amano leggere con in mano una tazza di caffè, altri ancora preferiscono meditare.

Inizia la giornata coccolandoti o facendo qualcosa di importante per te stesso.

3. Ricordati di bere

La mattina appena svegli è il momento in cui siamo maggiormente disidratati. 

Per l’intera notte non abbiamo bevuto e l’umidità che abbiamo rilasciato con il respiro ha abbassato il livello di liquidi nel nostro organismo. Per questo motivo, la prima azione che dovresti compiere appena sveglio è quella di berti un bel bicchiere d’acqua.

Alcuni studiosi suggeriscono di lavarsi i denti prima ancora di bere: considerata la “fogna” che ci ritroviamo in bocca appena svegli, potrebbe non essere una cattiva idea!

Esiste poi un modo ancora più efficace per reidratarci e allo stesso tempo prenderci cura del nostro “pancino”. Questo è un trucchetto che ho imparato applicando i principi del corso Energy Training: appena sveglio scalda leggermente una tazza d’acqua; non deve essere bollente, ma semplicemente tiepida, insomma deve essere della stessa temperatura del nostro corpo (circa 37°). Se ti aggrada puoi anche aggiungere una spruzzatina di limone. Bevila e alzare il tuo livello di energia sarà semplice come… bere un bicchiere d’acqua ;-)

4. Riattiva i tuoi muscoli ed il tuo sistema respiratorio

Al punto 2 ti ho accennato quella che è la mia routine mattutina preferita. Non devi per forza fare una maratona tutte le mattine per svegliarti bene. Anche dei semplici esercizi possono aiutarti a riattivare la circolazione e ad ottenere una generale sensazione di benessere.

Niente di estremo! Se frequenti una palestra puoi farti suggerire dal tuo coach una serie di esercizi mirati per il risveglio muscolare o per lo stretching. Lo yoga è un’altra attività particolarmente consigliata in questa situazione.

Un’alternativa all’attività fisica, sono gli esercizi di respirazione.

Spesso sottovalutiamo l’enorme potere che ha il respiro sulla nostra fisiologia e sulla nostrapsicologia. Praticare con costanza esercizi volti a migliorare il modo in cui respiriamo è una delle migliori strategie per ritrovare energia e benessere. In questo articolo suggerisco tre tecniche di respirazione particolarmente efficaci (la 1° è ideale per svegliarsi la mattina): “Tecniche di respirazione – ritrovare il benessere con un respiro“.

5. Alzati!

Per quanto possa sembrare banale, un ottimo sistema per svegliarsi bene la mattina è semplicemente… alzarsi!

Molti di noi soffrono della cosiddetta “Snooze Button Syndrome”. Il bottone snooze è quel pulsantino che ti permette di procrastinare (ahhh! sacrilegio!) la sveglia per un tempo prefissato, mentre tu continui a rotolarti tra le coperte alla ricerca di una buona motivazione per alzarti.

La prossima volta, magari proprio domani mattina, prova ad alzarti dal letto appena suona la sveglia: non pensare, non procrastinare, non indugiare. Semplicemente alzati.

 

fonte www.efficacemente.com

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>