agrifoglio

Le Piante delle feste: Agrifoglio

Pianta natalizia per eccellenza, è uno dei migliori addobbi per decorare le ghirlande di casa con le sue coloratissime bacche rosse. Meno note però le sue straordinarie proprietà mediche.

Come riconoscerlo: foglie spesse e resistenti di colore verde scuro, con un contorno più chiaro e acuminato. I suoi frutti rossi risaltano per contrasto.

Proprietà: astringente e diaforetica (favorisce la sudorazione), diuretica, espettorante (favorisce l’espulsione del catarro bronchiale), febbrifuga, lassativa. Il succo delle foglie fresche, in infuso, è utilizzato per trattare l’ittero e abbassare la febbre. La radice, invece, raccolta in autunno, è utilizzabile come diuretico.

ATTENZIONE!!! Le bacche sono tossiche, soprattutto per i bambini, e non devono essere ingerite in alcun modo se non sotto la supervisione del medico.

Nel vostro giardino: per capire le sue nobili origini, basti sapere che, grazie proprio all’agrifoglio, anche le famiglie più povere potevano permettersi di avere delle belle decorazioni per le loro case. E’ un albero che può arrivare fino a 20 metri. Si adatta benissimo a tutte le temperature, a meno che non abitiate in posti con temperature bassissime, consigliando in questo caso di coprirlo con un telo per proteggerlo. Volendo potete piantare l’agrifoglio anche in vaso, ovviamente in maniera ridotta ma riuscendo in tal modo a tenerlo sempre a portata di mano. Periodo perfetto per la sua messa a dimora è l’inverno.

Significato: Siete invitati a casa di amici durante le feste natalizie? Sappiate che regalare un agrifoglio è simbolo di fortuna e forza.

Come usarlo?

DECOTTO PER ABBASSARE LA FEBBRE

Utile per abbassare subito i ricorrenti sintomi febbrili invernali.

INGREDIENTI: 3 g di corteccia essicata; 100 ml di acqua; un colino.

COME: la preparazione consiste nel fare un rapido decotto immergendo la corteccia essiccata in acqua fredda, da portare poi ad ebollizione per 10 minuti. Laciate raffreddare e filtrate il tutto servendovi di un colino. Se il sapore risulta troppo amaro, potete dolcificare con la stevia o sciroppi di agave, riso o miele.

QUANDO: bevete 2-3 tazzine al giorno di questa “pozione miracolosa”.

 

TINTURA VINOSA

Un’altra soluzione per combattere i sintomi delle malattie invernali.

INGREDIENTI: 15 g di corteccia; 100 ml di vino rosso.

COME: l’effetto è il medesimo del decotto, ma questo preparato consiste in una tintura vinosa. Premettiamo che scegliere una più elevata gradazione alcolica facilita la conservazione della stessa tintura. Lasciate quindi macerare il liquido amalgamato alla corteccia per 10 giorni, dopodichè sarà subito pronto all’uso.

QUANDO: assumete 20-30 gocce al giorno di preparato e conservate il composto in luogo fresco e in bottiglie di vetro scuro. Da consumare preferibilmente nel giro di qualche settimana.

 

CREMA ANTICELLULITE

Grazie alle sue proprietà, l’agrifoglio si rivela anche un grande alleato contro questo antiestetico problema.

INGREDIENTI: olio essenziale di agrifoglio (dissolve i depositi adiposi); fondi di caffè (funzione drenante); una ciotola; pellicola trasparente.

COME: per prima cosa bisogna recuperare i fondi di caffè da una qualsiasi moka che avete in casa. Mescolate poi nella ciotola i fondi di caffè con l’olio essenziale fino ad ottenere un impasto abbastanza omogeneo. Eseguite un semplice impacco sulle zone maggiormente colpite dall’inestetismo.

QUANDO: dovete massaggiare energicamente la crema ottenuta in modo da riattivare la circolazione; poi avvolgete la zona trattata con la pellicola trasparente. Lasciate in posa 20 minuti, poi sciacquate con acqua fredda. Per raggiungere un buon risultato ripetete il trattamento almeno una volta a settimana.

 

Fonte BioMagazine – dicembre 2015
0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>